Il dolore nella parte anteriore del ginocchio non è sempre uguale

Morbo di Osgood Schlatter, dolori da accrescimento, osteocondrite dissecante: se non sono queste le cause che determinano dolore nella parte anteriore del ginocchio è bene orientarsi su altre ipotesi. Come ci ha spiegato il Dott. Giovanni Simonini, Responsabile insieme al Dott. Alberto Consoli dell’U.O. di Ortopedia e Traumatologia sez. VI dell’Istituto Clinico Città di Brescia, anche la displasia dell’articolazione femororotulea, i malallineamenti dell’arto inferiore (ginocchio varo e valgo), la sindrome della plica mediopatellare e la tendinopatia del tendine rotuleo sono all’origine di questo disturbo.

“La displasia dell’articolazione è una malformazione frequente tra gli sportivi che induce un rapido deterioramento della cartilagine che riveste la rotula. Nella sindrome della plica mediopatellare, invece, il tessuto sinoviale (una membrana che riveste la rotula) viene a trovarsi in una posizione anomala, tanto da venire “pinzato” durante i movimenti di flessione del ginocchio tra la rotula e il femore. La tendinopatia rotulea, invece, la cui causa principale risiede nella sollecitazione del tendine rotuleo, porta col passare del tempo a delle piccole lesioni che continuano a degenerare. Per tutte le patologie indicate in questo post e nei due precedenti, i trattamenti possono essere diversi: per alleviare il dolore nella parte anteriore del ginocchio si può ricorrere alle terapie strumentali e a quelle fisioterapiche. In ultima battuta il rimedio che migliora la situazione è la protesi del ginocchio”. 

 

X