Ti sei scordata di prendere la pillola? Ecco cosa fare

Fai l’amore senza usare precauzioni (o qualcosa va storto) e poi vieni presa dal panico? Ecco i rimedi caso per caso suggeriti dal Dott. Claudio Paganotti, specialista in Ginecologia e Ostetricia dell’Istituto Clinico Città di Brescia. Ti scordi la pillola. Entro le prime sei ore la puoi prendere tranquillamente, senza temere una gravidanza. Se, invece, è passato più tempo, assumi la compressa dimenticata, ma ricorda che sei più a rischio. Quindi, oltre a proseguire con il contraccettivo orale, usa il profilattico per un mese.

Si rompe il preservativo. Se credi di essere nei giorni fertili, è necessario ricorrere alla contraccezione di emergenza. Oggi ci sono due pillole che, bloccando l’ovulazione, abbassano il rischio di fecondazione. La più nota è la pillola del giorno dopo: è a base di un progestinico e va presa entro le 24 ore dal rapporto. La più recente, invece, è la pillola dei cinque giorni dopo il cui principio attivo ritarda l’ovulazione fino a 120 ore. 

Hai avuto un rapporto a rischio con uno sconosciuto? 

Se vuoi avere sicurezze, è meglio andare dal ginecologo o dal medico di base e spiegare che cosa è successo. Ti verranno prescritti gli esami per escludere le infezioni da Hiv e da epatite C (che andranno fatti 3 mesi dopo il rapporto). E poi ti spiegheranno come riconoscere i sintomi di herpes e candida che possono manifestarsi dopo qualche giorno dal rapporto sessuale.

X