Terapia Intensiva

Responsabile: Dott. Pietro Sebastiano

Reparto

 

  • EQUIPE
  • ATTIVITÀ CLINICA

    Circa l’80% dei pazienti ricoverati provengono dal 118 e comprendono sia l’emergenza territoriale che il trasferimento da altri nosocomi per necessità di cure intensive. L'unità Operativa si concentra in particolar modo verso le emergenze con un intervento finalizato alla stabilizzazione dei parametri vitali e alla prima diagnosi, dopodiché in base alla patologia responsabile del danno d’organo si provvede o a proseguire nella diagnosi e nelle cure oppure a trasferire il paziente presso le strutture più specialistiche quali quelle neuro o cardiochirurgiche. Di tutti i pazienti circa il 60% soffre di malattie cardiorespiratorie, prevalentemente BPCO (Broncopneumopatiacronicoostruttiva) e polmoniti sia su base infettiva, batterica e virale, che ad etiologia autoimmune.
    Un 10% vede pazienti che appartengono alla complicata casistica degli shock settici, chirurgici o medici, mentre il restante 10% vede una casistica che va dai coma metabolici, farmacologici e da droghe, alle malattie neurologiche, SLA, epilessia ed altro.

  • INTERVENTI

    • Emodiafiltrazione
    • Ventilazione meccanica tradizionale con la possibilità dello studio della FRC e della best PEEP
    • NIV ventilazione non invasiva con maschera o casco con flussometro o respiratore
    • Broncoscopia – operativa con BAL, biopsia bronchiale e transbronchiale
    • Drenaggio pleurico e pericardico
    • Trachesostomia chirurgica e percutanea sec. Ciaglia o Fantoni
    • PEG Gastrostomia percutanea

  • ATTIVITÀ AMBULATORIALE

    Non esiste attività ambulatoriale per la natura stessa del reparto. Si eseguono consulenze sia ai pazienti degenti nel nostro istituto che a quelli esterni. Tali consulenze sono inerenti alla nostra pratica clinica come ad esempio la necessità di supporto respiratorio domiciliare, la necessità di alimentazione percutanea,di tracheostomia nei pazienti neurologici con perdita del riflesso della deglutizione e di esecuzione di BAL per la diagnostica infettivologica.

  • ATTIVITÀ SCIENTIFICA E DIDATTICA

    Sono eseguiti meeting di reparto con case reports ogni qualvolta vi sia un ricovero “complicato”. 
    La partecipazione è estesa a tutto il personale.

    Inoltre si organizzano corsi di Rianimazione e gestione dell’ACC ed Alimentazione.

    Entrambi i corsi sono per medici e infermieri

X